Per una memoria condivisa

Vai ai contenuti

Menu principale:

Presentazione

LIBRI > Frammenti di vita ceccanese

La raccolta comprende articoli che riportano argomenti riguardanti personaggi ceccanesi, episodi, grandi vicende amministrative durante gli ultimi 140 anni. Gli articoli sono stati pubblicati negli ultimi anni su giornali di vario orientamento.
Se consideriamo che il periodo riportato è molto ampio, non si può parlare di un lavoro sistematico riconducibile ad un filo organico, ecco il perché del titolo "Frammenti di vita ceccanese".
Pur con frammentarietà, questa raccolta dà la possibilità al lettore o all’appassionato di storia cittadina di partire dalle notizie riportate per approfondire ed ampliare altre e ben più sistematiche ricerche.
L’autore è ben conosciuto. D’altre parte chi ha fatto il Sindaco per più anni non ha bisogno di presentazioni. Ben conosciute sono anche le idee politiche che professa. Tutto questo si avverte e si sente maggiormente negli articoli riportati da "Nuova Informazione". Si può quindi al limite non essere d’accordo con lui per alcuni giudizi sulle vicende politiche ma bisogna anche dire che non c’è mai faziosità, e che gli argomenti non sono mai visti in modo deformato.
Gli avvenimenti riportati, infatti, sono incontestabili. Per chi dunque, ama conoscere notizie inedite o alcuni fatti di quest’ultimo secolo, la pubblicazione apparirà senz’altro interessante oltre che utile.
In tutti gli articoli mi pare cogliere nell’autore un rovello permanente che solo nell’articolo "Conoscere la storia di ieri per capire i fatti di oggi" viene chiaramente esplicato il ritardo del movimento democratico della nostra provincia a scrivere di storia locale. Anzi la considerazione esprime un vero e proprio allarme " prima che altri questa storia la deformino o la insozzino è necessario che venga ricordata  da chi è diretta espressione di questo momento ".
Una considerazione d’altra parte vera e giusta perché se togliamo, in questo campo, l’impegno di Antonio Esta, Gioacchino Giammaria, Giacinto Minnocci, e negli ultimi anni, quello di Angelo Compagnoni e Maurizio Federico ben pochi intellettuali appartenenti all’area culturale sollecitata da Loffredi si sono dedicati a queste ricerche che, quantunque difficili, sono senz’altro utili e necessarie.
Gli ultimi articoli della pubblicazione, anche se sono di attualità, perché riportano episodi di vita cittadina riguardanti gli ultimi anni, in un prossimo futuro possono costituire una valida testimonianza scritta non solo della civile disputa politica ma anche del dramma dell’inquinamento del fiume Sacco e del procedere di importanti realizzazioni (metano, rifornimento idrico, edilizia abitativa, ecc).
Per tutte queste considerazioni i cittadini di Ceccano sono nelle condizioni di capire il perché l’Amministrazione Comunale ha voluto questa pubblicazione.
Il Sindaco
Carlo SPINELLI


Torna ai contenuti | Torna al menu